Il cubo di Argenti prossima uscita per Castaldo e Gardoni

«Un cubo, tre giovani studenti, una setta segreta, destini che si incrociano…»

Un thriller mozzafiato, entusiasmante, ricco di tensione e colpi di scena, con lo stile autentico e fresco dei suoi autori. È Il cubo di Argenti, il nuovo romanzo di Maria Castaldo e Michele Gardoni, basato sul soggetto del regista Henry Secchiaroli e pubblicato da David and Matthaus.

Ambientato principalmente tra Roma e le Marche, il libro racconta di due studenti stranieri alle prese con il mistero di un cubo e una setta segreta.

Jacob, il protagonista, sarà avvicinato da uno strano personaggio che, nel pieno della notte romana, gli consegnerà un foglio su cui è scritto un codice alfanumerico sconosciuto raccomandandogli di consegnarlo al professor Manners, un archeologo tedesco. Il ragazzo deciderà di andare fino in fondo alla questione e, per riuscirci, collaborerà proprio con il destinatario del documento. Ad aiutare Jacob nell’impresa ci saranno anche la sua compagna Annie e l’amica fidata Angie.

Nella loro ricerca, i tre saranno ostacolati da cardinali furbi, monaci ambigui, personaggi del Vaticano e molte altre figure losche e poco raccomandabili che cercheranno di custodire un segreto così importante da mettere in discussione i principi di diverse religioni.

Il romanzo, con una scrittura scorrevole e vivace, riesce a tenere incollato alle pagine il lettore fino alla fine; nessun episodio risulta banale e spesso si fatica a distinguere le parti frutto di fantasia da quelle reali.

È curiosa la presenza di un personaggio misterioso molto somigliante all’autore Michele Gardoni. Una trovata pubblicitaria, o qualcosa di più?

Il lancio del libro è stato anticipato da un promo-video realizzato dall’autrice Maria Castaldo. Nel corso della presentazione ufficiale, tenutasi in anteprima nazionale a Fano presso la Sala dei Globi, il 9 aprile 2017 verrà lanciato anche il booktrailer a firma del regista Henry Secchiaroli. 

«invenzione, realtà, sogno, o chissà? Un libro che secondo qualcuno non si sarebbe mai dovuto pubblicare, e invece… Abbiamo sfidato il destino per scriverlo, e voi? Quanto siete disposti a rischiare per leggerlo?».

 (Il cubo di Argenti – Maria Castaldo e Michele Gardoni – 400 pagine – David and Matthaus Edizioni – Euro 19,90. Disponibile in formato cartaceo a partire dal 20 aprile 2017 e in ebook da ottobre 2017.)

Gli autori

Maria Castaldo – Scrittrice, sceneggiatrice teatrale e collaboratrice giornalistica. Nata a San Giorgio a Cremano (NA) il 26 settembre 1986. Ha vissuto fino al 2007 nella provincia napoletana dove si è diplomata in grafica pubblicitaria. Trasferitasi nelle Marche, ha iniziato a lavorare nell’ufficio grafico della casa editrice David and Matthaus. Qui ha conosciuto lo scrittore Michele Gardoni con cui ha intrapreso una collaborazione artistica che è scaturita nella pubblicazione del romanzo Il senno di noi. Da quest’opera è stata tratta la sceneggiatura teatrale Come sarebbe andata se…

La collaborazione con l’autore milanese è continuata per la stesura de Il cubo di Argenti, primo titolo di una trilogia thriller.

www.mariacastaldo.it

Michele Gardoni – Nato a Milano il 28 dicembre del 1972, vive tra Zurigo e Milano. Dopo il diploma scientifico e la laurea in scienze politiche inizia a lavorare nelle redazioni di varie testate giornalistiche e network radiofonici importanti. Esperto di blues e jazz, ha maturato una notevole esperienza nel campo della scrittura, divenendo il referente stampa di molti artisti.
Di carattere timido e riservato, lascia che a parlare di sé siano i suo scritti.

Il suo romanzo d’esordio è Parole che avrei voluto dirti pubblicato per la prima volta nel maggio del 2013 e prossimo a essere rilanciato in nuova edizione.

www.michelegardoni.it

Il regista

Henry Secchiaroli – Regista, direttore della fotografia e sceneggiatore. Inizia a occuparsi del settore in giovane età. Sceglie di dedicarsi agli studi artistici e consegue il diploma in fotografia e arte pubblicitaria nel 1987. Successivamente si inserisce nella realtà del mondo del celluloide come “direttore della fotografia”, sino a confermarsi regista nel suo primo cortometraggio Vision. In campo musicale è regista, nell’ambito dell’opera lirica, di filmati del backstage con la società di produzione METIS Film. Realizza vari cortometraggi e lungometraggi. Il 31 ottobre 2016 esce il film realizzato nella sua città natale Stregati dalla Bruna che propone una lettura divertente e allo stesso tempo immaginaria della realtà locale in cui vive.

www.hegofilm.it

Henry Secchiaroli dice:

«… quando ero ancora studente dell’istituto statale d’arte di Urbino mi avventurai nella ricerca di alcuni manoscritti in codice alfanumerico appartenenti a una setta segreta detta “degli Argenti”. Recentemente il mio incontro con gli scrittori Maria Castaldo e Michele Gardoni ha fatto riaffiorare il ricordo di quegli studi e abbiamo insieme approfondito l’argomento. Il resto lo capirete leggendo il libro».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*