slide_david-and-matthaus_3-riga-gialla-1200-16

BIOGRAFIA

Franco Campegiani è nato nel 1946 e vive a Marino, nei Castelli Romani. I suoi primi testi poetici, L’ala e la gruccia (Roma, 1976) e Punto e a capo (Roma, 1977), sono comparsi nelle collane di Mario dell’Arco, suo padrino letterario. Sempre a Roma, con l’editrice “Carte segrete (“Rossi & Spera”) ha pubblicato nell’86 il testo poetico Selvaggio pallido, con disegni del Maestro Umberto Mastroianni. Nell’89, per i tipi della “Ibiskos”, è uscita, in una collana inaugurata da Domenico Rea, la raccolta poetica Cielo amico. Del 2000 è la silloge Canti tellurici, edita da “Sovera Multimedia” e infine, nel 2012, l’editrice “Tracce” ha pubblicato la silloge Ver sacrum. In campo filosofico ha pubblicato nel 2001, con l’Editore Armando, un saggio dal titolo La teoria autocentrica e nel 2005 ha dato vita, insieme allo scrittore Aldo Onorati e al sociologo Filippo Ferrara, al Manifesto dell’Irrazionalismo Sistematico, ispirato all’opera del filosofo Bruno Fabi. Di costui ha anche curato la postfazione a Il Tutto e il Nulla, nella ristampa dell’Anemone Purpurea del 2006, nonché la prefazione a Delirium, della stessa Editrice, nel 2008. Sempre nel 2008, il Progetto Athanòr, in collaborazione con l’Accademia Internazionale “Città di Roma”, gli ha conferito una laurea honoris causa in filosofia.

Campegiani ha inoltre svolto un’intensa attività giornalistica presso testate specialistiche ed è impegnato sul versante della critica letteraria, nell’organizzazione di eventi multimediali e la promozione di manifestazioni sia artistiche che letterarie, nonché iniziative ecologiche.

BIBLIOGRAFIA

Tasti-39 (1)