“Alex” di Daniele Civinini, la dura lotta di un giovane tra morte e passato, futuro e nuova vita

Con il romanzo Alex, Daniele Civinini ci porta nella quotidianità di un ragazzo messo a dura prova da una vita difficile. Cerca di districarsi tra la possibilità di esser felice accanto a Marlene che, giorno dopo giorno, gli restituisce il sorriso e la durezza con la quale giudica se stesso e il suo volersi escludere da ogni possibile felicità. Sfidando i ricordi e la propria coscienza per tornare a sorridere, il giovane si scontrerà con i devastanti sensi di colpa di un passato doloroso. Interverrà anche un meschino piano tramato alle sue spalle da un odioso conoscente, Leonardo, che vuole punirlo e relegarlo in un baratro di sofferenza dal quale non potrà più rialzarsi. Ma la forza dell’amore può fare miracoli.

Era un bel ragazzo, alto, longilineo, senza un filo di ciccia. Aveva dei lunghi capelli corvini che gli ricadevano sulle spalle e la sua pelle era del colore del latte appena munto. Era delicata come quella di un bimbo piccolo. Non un filo di barba deturpava il suo viso angelico dai tratti un po’ troppo femminili. La sua bocca, adesso ridotta a una fessura, un tempo si inarcava per sfoggiare uno dei più bei sorrisi mai visti al mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*